Sala di via Sant’Antonio 5, [MM1-3 Duomo]

Basic RGB

con
Franco Nembrini, Rettore dell’Istituto “La Traccia” (BG)

Giacomo Poretti, Attore

Massimo Recalcati, Psicoanalista

coordina
Giuseppe Frangi, Direttore di Vita-Non Profit magazine

Il padre è una figura decisiva per l’esperienza umana, per la crescita dell’io e di un “noi” che sia risorsa della società e della convivenza umana.

La paternità è oggi resa fragile da diverse circostanze che ne hanno sancito la marginalità anche a seguito della crisi della famiglia e dell’interpretazione del diritto famigliare. Ma in cosa consiste essere padri? Che rapporto c’è con l’avventura umana, la conoscenza, l’introduzione al mondo che ogni essere, per ciò stesso che vive, chiede? Se si è abbandonata la Verità in favore di un relativismo che impiega l’individuo nel ‘bene sociale’, cosa ne è del suo desiderio di infinito?

Sta di fatto, però, che messo fuori causa l’Assoluto, tanti padri non sanno offrire ai propri figli niente di più del dovere del “water pulito”, come malinconicamente conclude Michele Serra in una sua recente riflessione. Troppo poco per suscitare l’impegno dei giovani. “Ma se noi non abbiamo niente da dire sulla verità – scrive acutamente Antonio Polito nel suo recente “Contro i papà”, Rizzoli – di che cosa pretendiamo di parlare con i nostri figli? Come potranno cercare la loro verità, magari diversa o forse opposta, se noi ne abbiamo paura? ” E John Waters, scrittore e giornalista dell’Irish Times, incalza: “Non sono gli adolescenti ad aver perso il senso del mistero, bensì i genitori che hanno perso il metodo con cui guidarli verso il mistero indicando loro dove si trova e garantendogli che è reale”.

E’ di questo metodo, che poi è il desiderio stesso di un padre verso se stesso come uomo, di cui vogliamo parlare in una serata voluta dall’attore Giacomo Poretti, carico di domande e testimonianze, dove si confronteranno con lui l’autore del libro «Di padre in figlio» Franco Nembrini e il noto psicanalista Massimo Recalcati, autore de «Il complesso di Telemaco. Genitori e figli dopo il tramonto del padre».

Ingresso libero su prenotazione obbligatoria

Le prenotazioni online sono chiuse. Sono comunque disponibili diversi posti a sedere.

tel. 02 86455162

con il contributo di

STUDIO LEGALE AVV. FABIO CORLEO
CIVILE, TRIBUTARIO
Via Fontana 14, 20122 Milano
tel. 02-36696041 fax 02-36736647
fabio@corleo.it

Foto

(se non visualizzi correttamente la photogallery prova ad aggiornare la pagina)

Condividi