MOSTRA DI 40 OPERE
Dal 7 al 28 aprile 2018

Sala Espositiva Centro Culturale di Milano
Largo Corsia dei Servi, 4 Milano
(MM1 San Babila – MM3 Duomo)

INAUGURAZIONE APERTA AL PUBBLICO SABATO 7 APRILE ORE 18,00

ORARI DI APERTURA:
LUNEDI’-VENERDI’ 10.00 – 13.00 ; 15.00 – 18.00
SABATO 15.00 – 19.00

Ingresso libero

Eccoci ad incontrare le opere e l’arte di Rusil –al secolo Silvio Ruffinoni- milanese, presentato da Marina Mojana in questa Mostra dal titolo, carico di storia e suggestioni “Sentire geometrico”. Oltre 40 opere dal 2007 al 2017, su tela e in legno a rilievo dipinto.

Un pittore ma non solo.

Dal suo lavoro quotidiano di successo nell’arte grafica e del design, Rusil – al secolo Silvio Ruffinoni – approccia il mondo dell’arte nella Milano dei creativi, personaggi all’inizio molto meno noti dei prodotti che lanciano: come Daniele Cima, Titti Fabiani, Franco Moretti, Lele Panzeri, Gavino Sanna, Nando Spinelli, solo per citare alcuni art director di fama (architetti, grafici, illustratori).

Ma c’è un incontro speciale, quello con l’architetto Franco Grignani (1908 – 1999), tra i maggiori esponenti della grafica sperimentale e della pittura ottico-dinamica in Italia (suo il celeberrimo logo grafico in bianco e nero per il marchio della pura lana vergine, realizzato nel 1964. La frequentazione e la sua Psicologia della forma influenza l’arte di Rusil, che inizia a fare sue le sperimentazioni apprese dal maestro con fotogrammi, fotomontaggi, sovrimpressioni ed elaborati grafici.

Rusil incontra successivamente anche l’onda lunga della pittura astratto / geometrica a campiture piatte che “non si è più fermata”, generata a Milano da un’idea di Bruno Munari, Gillo Dorfles e Monnet.

Eccoci dunque a scoprire, conoscere e incontrare queste immagini colorate, dinamiche, ottiche, deformanti, che generano nuovi riassunti visivi con quella geometria silenziosa che sottende gli oggetti, le persone le situazioni della nostra vita. Come anche i titoli, simbolici e poetici delle opere, ben raccontano.

GALLERY