Ciclo di incontri organizzato da

Logocdomi cmc logo blu logo

milano

Giovedì 10 marzo 2016
CITTA’ DELLE COMUNITA’
La Città metropolitana, svolta e cambiamento

Giovanni Azzone, Rettore del Politecnico
Stefano Boeri, Architetto e Docente di Storia dell’Architettura, Politecnico
Alberto Meomartini, Vicepresidente Camera di Commercio
Luca Doninelli, Scrittore
Coordina
Giorgio Vittadini, Presidente Fondazione per la Sussidiarietà


Mercoledì 6 aprile 2016
CITTA’ DELLA DIGNITA’ E DELLA POSSIBILITA’
Welfare e lavoro, persona, cura e diritti

Gigi Petteni, Segretario Nazionale CISL
Maurizio Ferrera, Docente di Scienza politica, Università degli Studi di Milano
Franca Maino, Università degli Studi di Milano e Direttrice di Percorsi di secondo welfare
Sergio Silvotti, Presidente Fondazione Triulza

Interventi di alcune opere sociali

Coordina
Monica Poletto, Presidente CDO Opere Sociali


Mercoledì 20 aprile 2016
CITTA’ CHE FA STORIA
Cultura, educazione e visione

Marco Bersanelli, Astrofisico, Presidente della Fondazione Sacro Cuore
Salvatore Carrubba, Presidente del Piccolo Teatro di Milano
Michele De Lucchi, Architetto
Andrée Ruth Shammah, Direttore, Teatro Franco Parenti
Luca Doninelli, Scrittore
Coordina
Camillo Fornasieri, Direttore del Centro Culturale di Milano


Martedì 3 maggio 2016
CITTA’ DA ABITARE
Ridestare spazi, attrarre e servire


Ada Lucia De Cesaris,
Ex assessore Urbanistica
Carlo Masseroli, Ex assessore Urbanistica
Claudio De Albertis, Presidente della Triennale
Alessandro Maggioni, Presidente Federabitazione
Marco Dettori, Presidente Assimpredil Ance
Coordina
Guido Bardelli, Presidente CDO di Milano


19 Maggio 2016  ore 21.00

Incontro con Giuseppe Sala
Presso il Teatro San Carlo Via Morozzo della Rocca, 12 Milano


Milano e la sua sfida

Che cosa e chi può aiutare e garantire il cambiamento necessario secondo quella sussidiarietà, cultura e progetto che valorizza il contributo di tutti, persone, realtà sociali, enti pubblici e privati, per il bene comune?

SINDACI, CON CHI E PER QUALE CITTA’ ?

27 maggio 2016 ore 21.30   incontro con Stefano Parisi

Presso il Teatro San Carlo Via Morozzo della Rocca, 12 Milano

Milano sta vivendo un momento di felice caos, dietro cui si profilano enormi cambiamenti, rispetto ai quali quelli già avvenuti non sono che la premessa.
Milano città della creatività, delle università, del design, della cultura e dell’educazione. Non è un elenco, è un patrimonio.
Come quello della città della solidarietà e della sussidiarietà che vivono anche una loro crisi nel rapporto con amministrazioni a volte verticiste e con la sfida di questo tempo.
Milano è per eccellenza la città dei beni immateriali, culturali. Questa è la sua forza e qui sta la sua unicità che dovrebbe gettare luce anche sugli altri aspetti vita della comunità metropolitana. Ma come fa il passato a diventare presente? E soprattutto, i cosiddetti eventi, macro o piccoli e tendenti all’infinito in che cosa caratterizzano la città, cosa realmente trasmettono? Le università, le scuole, i teatri quale cultura stanno costruendo e quale consapevolezza ne abbiamo per un futuro nuovo da tracciare con una città di 1.300.000 abitanti di cui 345 mila stranieri?
Il passato diventa presente se le ragioni per cui un bene materiale è considerato patrimonio sono vissute dall’educazione, dall’università, dalle politiche culturali e dalla vita delle persone.
Già Bonvesin de la Riva, nel 1288, lo rimarcava: il segreto di Milano non sta nella sua immutabilità, ma nella sua capacità di cambiare. Roma fu fondata da Romolo e Remo, mentre le fondamenta stesse di Milano sono un cantiere incessante nei secoli, mai chiuso, come l’Opera del Duomo. Dal passato alla storia, dall’avere all’essere, oggi, una sfida contemporanea di consapevolezza ed anche di strumenti.

Main sponsor
Gi Group rgb
Event sponsor

unnamed unnamed

 

CONDIVIDI