Uno sguardo sulla realtà che sorprende. La realtà si espande nei margini della città,dentro le situazioni più drammatiche, ritagli, espiazioni, drammi e tentativi di presenza, quasi dei balbettii, scaglie perdute di umanità. Tutto questo avviene attraverso la struttura veloce di microstorie, brevi o brevissime pièces, con battute incalzanti da drammaturgia essenziale. La città teatro delle storie è una Milano riconoscibile, eppure trasfigurata ed eletta a palcoscenico globale della realtà minima e disperata. Ciò che colpisce soprattutto è la varietà dei registri linguistici, tra il dialogo, la riflessione, la lirica: un universo vario, così come è varia l’umanità presentata. Pontiggia si immerge nel cuore dei problemi, solleva dubbi, osserva e riporta non senza una certa apprensione ciò che vede e sente muoversi intorno nel quotidiano.

 

con Matteo BonanniUberto Motta e Roberto Mussapi

 

Approfondimenti

Invito
Comunicato Stampa
Testo dell'Evento
Audio dell'Evento