Dopo cinque anni il grande filosofo francese torna a Milano. Lo incontriamo a partire dalle sue ultime opere: Noi i moderni, Donaci un cuore intelligente, E se l’ amore durasse.

“Cuore e intelligenza devono tornare a parlarsi. Il pericolo che corriamo sta non nella mancanza completa di uno o dell’ altra, ma nel loro divorzio. […]Ecco la lotta che ognuno ha davanti, tra quest’ attenzione e l’ inclinazione all’ astrazione. Un cuore intelligente è questa capacità di fare attenzione. Ognuno di noi è un avvenimento”.

dialogo con

Alain Finkielkraut, Filosofo

intervengono

Flora Crescini, Docente di Letteratura italiana

Luca Doninelli, Scrittore

Video

Foto
Approfondimenti
Invito
Comunicato Stampa
Testo dell'Evento