Mercoledì 21 e Venerdì 23 settembre alle ore 18.30
si è inaugurato il nuovo spazio CMC con le Autorità e la Mostra di
Eugene Smith
Usate la verità come pregiudizio

Hanno partecipato

Mons. Luca Bressan, Diocesi di Milano, Vicario per la Cultura
Cristina Cappellini, Assessore Cultura, Regione Lombardia
Julián Carrón, Presidente Fraternità di Comunione e Liberazione
Salvatore Carrubba, Presidente del Piccolo Teatro
Raffaele Cattaneo, Presidente del Consiglio Regionale
Filippo Del Corno, Assessore Cultura del Comune di Milano
Giacomo Poretti, del trio Aldo Giovanni e Giacomo

Filippo del Corno, Assessore alla Cultura, Comune di Milano
Philip T. Reeker, Console Generale degli Stati Uniti d’America a Milano
Enrica Viganò, Curatrice della Mostra, Presidente di Admira
Lorenza Bravetta, Direttore di Camera, Torino

Sabato 24 ottobre ore 20.30
Ha avuto inizio lo straordinario Cartellone degli spettacoli del Teatro degli Incamminati
all’Auditorium CMC – Spazio Banterle con:

Giuda di Luca Doninelli

Spettacolo Teatrale con Franco Branciaroli
Tratto da Gli ultimi giorni di Giuda
di L. Doninelli
produzione Teatro de Gli Incamminati-deSidera Festival

Il CMC, grazie alla collaborazione di Fondazione Cariplo per il Patrimonio culturale per lo sviluppo, ha restaurato e mettesso a norma il palazzo progettato dallo Studio Caccia Dominioni e realizzato nei primi anni ’90.

Il Comune di Milano ha siglato una Convenzione con il CMC, con delibera dell’Aprile 2015, per accogliere e confermare la proposta di gestione di questa Attrezzatura di Interesse Generale del Piano di Governo del Territorio e di proprietà della Diocesi di Milano.

I convegni, Mostre, conversazioni e teatro e musica che caratterizzano la presenza e respiro internazionale del CMC, prenderanno da qui nuovo punto di genesi, elaborazione e realizzazione, quest’ultima anche, come di consueto, in altre parti e spazi della città. Sono circa 50 gli eventi annuali con giornalisti, Premi Nobel, scienziati, poeti, filosofi economisti, dialoghi con popoli, culture e religioni e testimonianze di vita e società dall’Italia e dal mondo.

Anche l’area di Largo Corsia dei Servi, insieme all’adiacente piazza Beccaria, vede in queste settimane, un’importante riqualificazione urbana che, insieme al presidio culturale e creativo del CMC, rivaluterà un’area degradata nel pieno centro storico della città.

NOVITA’

Nel nuovo Spazio il CMC apre, grazie al sostegno e collaborazione di Itaca, una Libreria aperta al pubblico, con libri, scelte originali, approfondimenti culturali

Il Teatro de Gli Incamminati, istituzione teatrale fondata da Giovanni Testori ed Emanuele Banterle, si coinvolge in questo nuovo spazio del CMC dando vita nell’Auditorium CMC allo Spazio Banterle, una programmazione annuale di Teatro e spettacolo.

STORIA ANTICA E MODERNA

L’edificio della sede del CMC sorge a fianco della Chiesa di San Vito al Pasquirolo, di edificazione medioevale e poi ristrutturata da S. Carlo Borromeo e resa parrocchia: nel suo registro Battesimi compare Michelangelo Merisi detto il Caravaggio e suo fratello. A pochi metri vi sono le tracce dei Forni del famoso assalto citato dal Manzoni. Un crocevia di storia ambrosiana: antichissima per la presenza –nella piazza e dentro la sede del CMC- dei ruderi delle Terme Erculee Romane che nel II° secolo d.C. rendevano Mediolanum famosa nel mondo. Di storia moderna e civile per il ricordo del Beccaria dei Diritti e delle Pene, nonno materno di Manzoni, che campeggia nella adiacente piazza Beccaria; eterna per la religiosità della Madonnina del Duomo che spicca sulle due piazze; educativa per la presenza dei Servi di Maria –da cui il nome del Largo- e di quella del frate Beato Giovannangelo Porro (il cui corpo incontaminato riposa nella Basilica di San Carlo al Corso), primo educatore cittadino che coltivava i ragazzi poveri e creatore di opere sociali.

Una storia scritta a Milano e vissuta nel mondoquella del CMC –associazione culturale sostenuta dal volontariato e da molteplici esperti e professionisti di Milano e non, rilancia la sua presenza mentre compie i suoi 35 anni di attività –con i suoi originali temi e aperture a 360 gradi, collaborazione con istituzioni ed enti, case editrici e i suoi più di 2500 ospiti.

Per questa nuova avventura CBA “Designing brands with heart”, importante realtà internazionale con sede a Milano e 11 uffici distribuiti in tutto il mondo, ha ideato una nuova immagine e identity brand per lo storico Centro Culturale di Milano.

 

chiesa
Disegno delle facciate del Centro Culturale con S. Vito, Studio Caccia Dominioni

 

cmcchiesa
Il Centro Culturale e la Chiesa di San Vito, oggi Parrocchia di S. Ambrogio del Patriarcato di Mosca

busto
La statua di Ercole delle Terme romane, oggi al Museo Archeologico di Milano

 

abside terme1

Disegno delle Terme Erculee, il CMC è collocato al centro dell’abside

 

pavimento modellino

Manto musivo trovato nel 1960 negli scavi archeologici sul sito, oggi al Museo Archeologico di Milano

 

GALLERY

Condividi