Novembre – aprile 2021/22
Con Benedetta Centovalli, Andrea Fazioli e alcune lezioni di Luca Doninelli

Scrittura creativa per mettere le basi alla scrittura d’invenzione e al racconto breve. I fondamenti ed espressioni del narrare e il proprio talento. Trovi artigianalità, visione dello scrittore, grandi da cui imparare, mistero della scrittura e la tua originalità.

Questo è il Corso principale di Scrittura Creativa della Scuola Flannery O’Connor.

Un percorso per chi partecipa la prima volta o ha in essere un lavoro sulla scrittura, anche solo personale.

Per chi desidera scoprire il proprio talento, imparare il metodo dello scrittore oltre quello che conosce, per imparare e migliorare. Anche per chi da tempo si cimenta, da solo o con altri, nell’osservazione e cura della narrazione.

Un benvenuto anche quelli che hanno fatto qualche esperienza di corsi di scrittura diversi, per gustare l’originalità dei docenti della Flannery nella quale sono cresciuti scrittori e autori importanti del panorama italiano e non.

Struttura del corso: Il Corso presenta Lezioni, esercitazioni singole e insieme, prove di scrittura e analisi di testi, con parte del tempo richiesta “a casa”. Si affronteranno le tecniche e strutture narrative principali, secondo una tradizione contemporanea che rispetta il mistero della scrittura, anzi lo valorizza nella libertà della identità di ciascuno, non riducendosi a regole facili e che ogni Corso può dettare.

Come una cassetta degli attrezzi, per scoprirli, gustarli, sperimentarli.

Condividere i Fondamenti ed espressioni della scrittura: dall’idea alla storia; l’inizio o l’incipit; i personaggi (il profilo del personaggio); i dialoghi; l’ironia e la suspence; imparare il “contesto”; la metafora. Insieme a questi passaggi, la struttura e dimensione di una storia, cosa significa il romanzo, la caratteristica propria e speciale del racconto, sia breve sia lungo; la necessaria “visione dello scrittore.

Condivideremo le opzioni, dalla scelta della storia, alla ricerca della voce per raccontarla, alla motivazione, declinate secondo i diversi generi letterari e il sentimento di ciascuno. Questo intendiamo per “vita della narrazione”, ed avverrà anche dialogando e conoscendo le diverse tecniche narrative, attraverso esercizi e verifiche di laboratorio ed incontri con ospiti scrittori.

15 lezioni – 25 posti disponibili – Cadenza settimanale, il martedì – h. 18.30-20.30

IL CORSO E’ SIMULTANEAMENTE IN PRESENZA
al Centro Culturale di Milano Largo Corsia dei Servi 4
E IN DIRETTA WEB PER I FUORI SEDE
(su Piattaforma Zoom interattiva con l’Aula)


Iscrizione € 450,00 (da versare entro mercoledì 3 novembre 2021)
Riduzioni: € 380,00 Studenti Universitari

L’importo è interamente deducibile nella Dichiarazione dei Redditi, tenendo copia del versamento

MODALITÀ DI PAGAMENTO

Online 450,00€
Online 380,00€

Conto Corrente Bancario n° 2117
intestato a Centro Culturale di Milano presso
Intesa San Paolo  IBAN IT79E0306909606100000002117
Bollettino postale n° 97618086
intestato a Centro Culturale di Milano indicando la tua Iscrizione prescelta
In sede con Carta di Credito, Bancomat, contanti.
Da lunedì a venerdì dalle 9,30 alle 13,00 e dalle 14,30 alle 18,00

Inizio Corso: Martedì 9 novembre 2021 h. 18,30
Termine: 19 aprile 2022

Per Info o prenotare il posto scrivi a
scuolascrittura@cmc.milano.it
Info 0286455162


Andrea FazioliAndrea Fazioli ha pubblicato per l’editore Guanda la raccolta di racconti Il commissario e la badante (luglio 2020),i romanzi Gli Svizzeri muoiono felici (2018), L’arte del fallimento (2016, premio La Fenice Europa, premio Anfiteatro d’Argento), Il giudice e la rondine (2014), Uno splendido inganno (2013), La sparizione (2010, premio La Fenice Europa), Come rapinare una banca svizzera (2009) e L’uomo senza casa (2008, Premio Stresa, premio Selezione Comisso). Per l’editore Casagrande ha pubblicato la raccolta di racconti Succede sempre qualcosa (2018). Per Dadò Chi muore si rivede (2005). Per le edizioni San Paolo La beata analfabeta (2016). In formato tascabile, i suoi romanzi sono offerti dalla casa editrice TEA. Del 2015 è l’opera teatrale Teoria e pratica della rapina in banca, mentre nel 2014 ha sceneggiato la web serie Notte noir (premiata al Roma Web Fest e all’Efebo d’Oro di Palermo). Le sue opere sono tradotte in varie lingue. Nel 2017 il presidente della Repubblica italiana gli ha conferito, per la sua opera letteraria, l’onorificenza di Ufficiale dell’Ordine della Stella d’Italia.

Benedetta Centovalli. Specialista di narrativa contemporanea, ha curato le opere di alcuni autori del Novecento italiano (da Bilenchi a Bassani). Da anni si dedica alla formazione soprattutto in ambito editoriale insegnando presso Università di Milano-Bicocca, Università di Milano, nel Master in Editoria dell’Università degli Studi di Milano con Aie e Fondazione Mondadori. È stata visiting professor a Yale, NYU e Princeton. Ha una lunga esperienza di insegnamento in corsi di scrittura. Editor con il gusto e la passione di sperimentare, ha lavorato per quasi trent’anni in alcuni dei laboratori più interessanti della nostra editoria, dalla grande alla piccola, con incarichi direttivi (da Bompiani, Rizzoli, Cairo, Giunti, a Alet e Nutrimenti), dedicandosi alla creazione di collane e soprattutto alla scoperta di nuovi talenti letterari. Attenta al dibattito culturale, scrive di critica letteraria su riviste. Dall’autunno 2016 ha aperto un’agenzia letteraria.

Luca Doninelli. Nasce a Leno (BS) nel 1956. Nel 1978 conosce Giovanni Testori, che gli fa scrivere il primo libro, Intorno a una lettera di Santa Caterina (1981). Tra le sue opere narrative ricordiamo I due fratelli (1990), La revoca (1992), Le decorose memorie (1995), Talk show (1996), La nuova era (1999), Tornavamo dal mare (2004), La polvere di Allah (2006), Fa’ che questa strada non finisca mai (2014), Le cose semplici (2015). Milano è una cozza (2010) – Guerini e associati;Ha insegnato etnografia narrativa all’Università Cattolica di Milano. Da questa esperienza nasce il volume Cattedrali (2011) e Salviamo Firenze (2012), ha ideato e segue la Scuola Flannery O’Connor, storica Scuola di Scrittura del Centro Culturale di Milano.

Ha ideato e condotto per sei anni, con il Centro Culturale di Milano, il progetto collettivo di scrittura sulla città di Milano Le nuove meraviglie di Milano – di cui sono stati pubblicati  quattro volumi (2010/2016) da Guerini & Associati, Milano è una cozza (2010), Michetta addio (2011), Vacanze Milane (2012), La città degli asteroidi (2014).

Insegna storytelling presso lo Iulm di Milano. Ha vinto, tra gli altri, due Premi Selezione Campiello, il Grinzane Cavour, il Super Grinzane Cavour. È stato finalista al Premio Strega nel 2000 e nel 2015.