11 marzo ore 20.45
Sala di Via San’Antonio 5, Milano 

Sotto il cielo d’Europa: Per un’integrazione possibile. Dati e fatti 

Oliviero Forti, Responsabile Immigrazione, Caritas Italiana
Giorgio Paolucci, Giornalista
Alessandro Rosina, Professore di Demografia, Università Cattolica del Sacro Cuore
Modera
Monica Poletto, Presidente CDO Opere Sociali

GALLERY

 


25 Marzo ore 20.45

Sala di Via San’Antonio 5, Milano 

Sotto il cielo d’Europa: I fondamentali cambiamenti in atto, fra politica e istituzioni

Joseph H.H. Weiler, University Professor at NYU Law School and Senior Fellow at the Center for European Studies at Harvard
Antonio Polito, Editorialista Corriere della Sera
Modera
Lorenza Violini, Professoressa di Diritto Costituzionale, Università degli Studi di Milano

GALLERY

 


10 aprile ore 20.45
Sala di Via San’Antonio 5, Milano 

Sotto il cielo d’Europa: Sostenibilità del welfare, crisi economica e corpi intermedi

Mauro Magatti, Professore di Sociologia, Università Cattolica di Milano
Luigi Campiglio, Professore di Politica Economia, Università Cattolica di Milano
Modera
Giorgio Vittadini, Presidente Fondazione per la Sussidiarietà

GALLERY


8 maggio ore 20.45
Sala di Via San’Antonio 5, Milano 

Sotto il cielo d’Europa: Il futuro dell’Unione fra fiducia e diffidenza, fra crescita e declino

Gideon Rachman,  Chief foreign affairs commentator of the Financial Times
Ferruccio De Bortoli, Editorialista del Corriere della Sera
Fernando De Haro, Direttore La Tarde COPE, Madrid
Bernhard Scholz, Presidente Compagnia delle Opere

GALLERY


Dialoghi sul futuro dell’Unione Europea
Per comprendere il significato di un voto decisivo

Nel mese di maggio 400 milioni di cittadini europei voteranno per eleggere il nuovo Parlamento europeo. Per la nona volta dal 1979 ogni Stato membro dell’Unione europea potrà eleggere i propri rappresentanti al parlamento di Strasburgo in carica per i prossimi anni. Si tratta di un momento cruciale che definirà il carattere e le priorità dell’Unione europea del futuro.

Come mai nella sua storia il progetto di una Europa unità è entrato in una crisi di riconoscimento da parte di ampie parte della popolazione?
In vista di queste elezioni si rende necessaria una discussione approfondita sul valore e sull’utilità del Unione Europea che sappia cogliere le paure e le speranze dei suoi cittadini e identificare possibili percorsi per il bene comune del nostro continente. Semplificazioni della complessità, riduzione dei problemi e toni polemizzanti non possono essere la risposta alle sfide culturali, sociali, economiche e tecnologiche che devono essere affrontate con la massima responsabilità. Lo spettro delle questioni da considerare è ampio riguarda non solo l’impostazione politica e istituzionale dalle istituzione dell’Unione, ma anche la tenuta economica delle sue imprese, il suo sistema educativo ed universitario, il senso civile delle sue popolazioni e il ruolo dei corpi intermedi.

CONDIVIDI