E così siamo andati al largo. Non per modo di dire. Lo abbiamo fatto, lo hanno fatto.
Il tratto comune è stato quello della curiosità, della sorpresa e, in qualche modo,di una certa felicità che si è fatta… largo.
“Una concretezza particolare che porta in sé l’orizzonte e il respiro universali”.
Il Centro Culturale di Milano continua a remare. Per proseguire ad offrire a tutti “spazi d’azione”.
L’avventura va avanti e l’annuncio è sicuro: si farà un nuovo Festival!
Ti invitiamo a leggere il Comunicato Cosa è successo andando al largo”

“L’io rinasce sempre in un incontro!”
Don Luigi Giussani

Tutti i video, brevi e interi di eventi, incontri e spettacoli, li trovi in questa pagina

GALLERY


 

 

 

 


Con il Patrocinio di

Sponsor Istituzionali

 

Event Sponsor

Sponsor Tecnici

 

 


Dal 13 al 15 giugno 2018
Largo Corsia dei Servi Piazza Beccaria, Milano
con il Patrocinio del Comune di Milano

Nel prossimo giugno 2018 un nuovo evento cittadino vedrà la luce: la prima edizione del Festival di Cultura “Andiamo al largo”, prendendo il nome da Largo Corsia dei Servi che, con l’adiacente Piazza Beccaria, è divenuta una nuova “piazza” nel centro della metropoli.

“L’io rinasce in un incontro” è il tema sviluppato con eventi di spettacolo e musica, riflessioni, teatro, filmati e interviste. Dal 13 al 15 giugno dal pomeriggio alla sera inoltrata, dal palco di Piazza Beccaria e dal Palco di Largo Corsia dei Servi, cenando e stando insieme presso gli Street Food.

Giornate per condividere l’esigenza di “ciò che vale e permane sempre”, indelebilmente inscritta nel cuore dell’uomo. E per metterci in movimento, “andando al largo”.
A parlarci saranno i maestri, la voce delle comunità e delle genti, le periferie al ‘centro’, l’inventiva dei giovani, i corpi intermedi tra società e politica.
Incontreremo tra gli altri Massimo Popolizio, S. E. Mario Delpini, Giuseppe Guzzetti, Arianna Scommegna, Philippe Daverio, Salvatore Carrubba, Piero Colaprico, Riccardo Bonacina e vivremo l’arte in cammino di Alda Merini, Giorgio Gaber, Giovanni Testori, John Steinbeck, Raymond Carver, Bill Congdon, Pasolini.

​Il teatro con letture e dialoghi dai Promessi Sposi, la letteratura con gli anniversari americani di Steinbeck, Carver e Wallace, le conversazioni con personalità internazionali e cittadine, concerti di musica classica e jazz, performance di poesia con giovani autori, una mostra di fotogra a, giovani gruppi rock e vocal emergenti.

Vivere insieme (la città come fenomeno comunitario), ascoltare e informare su:

  • le periferie al centro (testimonianze)
  • c’è bisogno di maestri (dalla storia e letteratura, uomini e donne per l’oggi)
  • la città del bene (non profit, educazione e altro)
  • dalle genti (l’apporto delle culture) creatività e innovazione (storie di start-up e imprese giovani).

Riprese video, social network, radio, con interviste ai protagonisti della cultura, delle istituzioni e di aziende profit e non profit, con una postazione quotidiana in diretta per confrontarsi sui gradi temi di attualità.

La recentissima riqualificazione urbana ha riconsegnato questi storici snodi del centro storico, tra l’abside del Duomo e San Babila, allo sguardo e alla considerazione della storia di Milano, che scorre in ogni angolo. Dalle Terme romane del II secolo, alla Corsia dei Servi (primo nome di Corso Vittorio Emanuele), ai Forni della rivolta attualizzata dal Manzoni, alla Madonnina e alla statua del Beccaria dei Diritti e delle Pene (uno spazio sarà dedicato al racconto storico artistico di questi luoghi).

Al centro l’edificio di Caccia Dominioni sede da un anno del prestigioso Centro Culturale di Milano e la chiesina di San Vito, dove furono battezzati Michelangelo Merisi detto il Caravaggio e suo fratello, abitanti in via Passarella, diverranno luoghi di conversazione e proiezione

 

CONDIVIDI