Comunicare la scienza, o meglio condividere i risultati scientifici più recenti con il resto della società è oggi un dovere imprescindibile dei ricercatori. E il modo giusto per comunicare è “tornare alla cosa come essa è”. Questo il filo rosso che percorre il volume “Dall’atomo all’io” a cura di Gianpaolo Bellini e coautori pubblicato da Hoepli.
In un momento storico in cui tutto appare opinabile, persino quelle realtà naturali che costituiscono l’oggetto delle scienze naturali, non è cosa da poco comunicare la scienza. E farlo condividendo i risultati più recenti senza consegnare alla scienza capacità e significati che superano sè stessa.
Le scienze non conoscono tutto ciò che ci circonda, soprattutto noi stessi. Anzi in tantissimi campi, ne conoscono, a volte, piccolissima parte. Ma quel poco che conoscono ha radici storicamente ben piantate, solide, profonde, sperimentate in forza del metodo che utilizzano: il metodo scientifico.

Estrapolazioni e interpretazioni di provenienza ideologica sono del tutto estranee alla scienza.
E lo scienziato deve essere anche umile e riconoscere le difficoltà della scienza nell’affrontare certi ambiti, per esempio quelli relativi all’“Uomo”.
Ciò è tanto più importante in un’epoca nella quale i progressi della scienza non coinvolgono solo gli addetti ai lavori ma interessano tutti, influenzano e modificano aspetti culturali, tecnologici e anche pratici del nostro essere e vivere e nella quale migliaia di scienziati spendono la loro vita nei laboratori e nei centri di ricerca.
È tutto questo il messaggio che emerge da questo libro spiegando e dibattendo per il grande pubblico le ultime scoperte nei campi più “caldi”, dalla fisica all’astrofisica, alla biologia, alla neurologia.

Mercoledì 29 novembre ore 21,00
Auditorium Largo Corsia dei Servi, 4 – Milano (MM1 S. Babila; MM3 Duomo)
In collaborazione con

Dalla fisica alle neuroscienze; il rapporto della Scienza con la realtà

presentazione del libro
“Dall’atomo all’io”
Avventure alle frontiere della scienza, Ed. Hoepli
a cura di Gianpaolo Bellini

Prefazione di Giovanni Caprara
Saggi di Gianpaolo Bellini, Piero Benvenuti, Paolo Tortora, Carlo Soave, Mauro Ceroni
Postfazione di Mario Gargantini

Prenotazione Amici CMC
Prenotazione Pubbliche

Intervengono
Fiorenzo Galli,Direttore del Museo della Scienza e della Tecnica di Milano
Gianpaolo Bellini, Professore Emerito all’Università di Milano e Scienziato Emerito dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN), Premio Pontecorvo (2016), Premio Enrico Fermi (2017)
Paolo Tortora, Biologo sperimentale, docente di genetica e fisiologia vegetale, Università degli Studi di Milano
Mauro Ceroni, Neurologo, docente Neurologia nella Facoltà di Medicina e Chirurgia Università di Pavia, ha scritto con Faustino Savoldi e Luca Vanzago il libro “La coscienza”
Coordina
Francesco Mambretti, Fisico, associazione Euresis