Lunedì 3 febbraio ore 21,00
Auditorium CMC
Largo Corsia dei Servi, 4 – Milano 

con
Laura Piazza, attrice
Patrizia Zanardi, soprano
Angela Lazzaroni, pianoforte
MUSICHE di Ottorino Respighi

Prenotazioni AMICI CMC
Prenotazioni Pubbliche

La poetessa Ada Negri (Lodi, 1870-Milano, 1945), di cui ricorre il 3 febbraio il 150° anniversario della nascita, è stata tra le più note artiste della prima metà del ’90o.
Inviata del Corriere della Sera, giornalista, autrice di romanzi, oltre che insegnante, ci ha lasciato molte raccolte di poesie, alcune delle quali musicate da autori del suo tempo, che la stimarono e ne seguirono l’evoluzione.
Questa serata vuole farci conoscere qualche tratto dell’anima di Ada, con stralci della sua autobiografia e numerose poesie, intervallati dalle musiche del compositore Ottorino Respighi, che utilizzò alcuni suoi componimenti.
Un cammino ideale nella vita della poetessa, che ebbe una vita infelice, seppur piena di riconoscimenti pubblici.
Protagonista femminile del mondo educativo e dell’insegnamento della prima metà del novecento, poetessa riconosciuta fino alla candidatura al Nobel.
La serata riscopre il lavoro poetico di Ada Negri attraverso una narrazione e drammaturgia originale di Laura Piazza che mette a fuoco le vicende della vita, incontri, lavoro, amori e mondo culturale.

Per Ada Negri il primo fattore della conversione è stato innanzitutto l’intuizione, la scoperta, la Grazia, di scoprire che esiste questo fatto prodigioso per cui un essere umano può amare senza pensare di essere amato, e che questo esige un pozzo infinito all’origine
Luigi Giussani “Le mie letture” “Il problema della conversione in Ada Negri” ed BUR

CONDIVIDI