peguy interna

Nel centenario della scomparsa di Charles Peguy, a poche settimane dall’apertura della grande mostra del Meeting di Rimini 2014 a cura di Pigi Colognesi, il CMC propone questa nuova pubblicazione a cura di Giampaolo Pignatari, con saggi di Finkielkraut, (IL TESTO DEL SUO INTERVENTO A MILANO IN OCCASIONE DEL SUO LIBRO “PEGUY LE ME-CONTEMPORAINE”)

Hadjadj, Danielou, von Balthasar E UNA  biografia narrata di Flora Crescini e Camillo Fornasieri, SI SONO RACCOLTI ANCHE ALCUNI PENSIERI SU PEGUY di Spitzer, Rops, Ungaretti, Vossler.

Ideato e composto per l’anno del centenario della morte dello scrittore francese, (4 settembre 1914) occasione imperdibile per scoprire qualcosa Péguy.

Pèguy pone al centro della sua riflessione l’avvenimento, qualcosa che irrompe dall’esterno, di imprevisto: questo è il metodo supremo di conoscenza. L’uomo moderno rifiutando la realtà come si offre ai nostri occhi di carne, non tenta più di formarsi una ragione modellata sull’immagine del mondo, ma di costruire un mondo sull’immagine della ragione. L’esperienza viene abolita. Bisogna ridare all’avvenimento la sua dimensione ontologica di nuovo inizio.

Alain Finkielkraut 

    

–       Acquista subito la tua copia!

–       Se sei AMICO CMC ricevi subito la tua copia omaggio facendone richiesta al CMC entro il 30/09/2014 scrivendoci a segreteria@cmc.milano.it

–       Scopri e acquista le copie dei primi 2 volumi su C.S. Lewis e Dante!

 

Condividi

Tagged with →