Nelle città vivono e si producono esperienze nuove di vita. Cresce un mondo che spesso non è rappresentato dai media o di cui non si coglie il valore di progetto. Sul tema più acceso: quello se sia possibile una convivenza, basata non sulla indifferenza, ma sull’incontro e unità dei diversi, se l’attività e la libertà di culture che realmente si incontrano, siano possibili o desiderabili.

L’Altro è un bene, prima della diversità: una comunanza per la nascita di un’identità arricchita.

Milano è l’epicentro di queste novità e nello stesso tempo, essendo punto avanzato del Paese, per molti conosciuti fattori, in primis la sua cultura ambrosiana (su Ambrogio), mette a nudo la mancanza di un Progetto, di un’articolazione tra istituzioni e società; viene lasciata sola senza crescere a livello di sistema.


 3 febbraio 2016 ore 18,15
Immigrati, risorsa per Milano e l’Europa?
Ciclo di Conversazioni a cura di Giorgio Paolucci, giornalista
prof. Gian Carlo Blangiardo, demografo, docente dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca
Francesco Wu, Presidente Unione Imprenditori Italia-Cina
Mahmoud Asfa, Direttore della Casa della Cultura Islamica
Giorgio Paolucci, giornalista

22 Febbraio 2016, ore 20,45
La bellezza si fa strada
Ciclo di Conversazioni a cura di Giorgio Paolucci, giornalista
Concerto e Incontro del Coro multietnico ELIKYA  (Speranza), fondato a Milano e diretto da Raymond Bahati. Cantanti e musicisti di dodici Paesi residenti in Italia eseguono le diverse tradizioni musicali.

 

14 aprile 2016 ore 18,00 (ritrovo ore 17,45)
presso Sala della Passione – Pinacoteca di Brera, via Brera, 28

L’ARTE LUOGO DI DIALOGO E IDENTITA’

Incontro con il Progetto
“Brera, un’altra storia. Percorsi interculturali nel museo”

Intervengono

Paola Strada, servizi educativi ed eventi, Brera
Grazia Massone, storica dell’arte
Visita alle opere e dialogo con i mediatori culturali
Dudù Kouate, del Senegal
Connie Castro, Filippine


-Esperienze a confronto: chiarire un progetto che manca

Gian Carlo Blangiardo, demografo e statistico,
don Roberto D’Avanzo, Presidente Caritas,
Asfa Mahmoud, Francesco Wu,
Klodiana Cuka, Angelo Lucio Rossi
in collaborazione con S.w.a.p., Nocetum, Portofranco


-Spazio vivente di libertà: l’arte e la cultura

Emanuela Daffra, Brera, Alessandro Rovetta, storico dell’arte
Padre Maurizio Annoni, Opera S. Francesco
giovani Rom del Conservatorio, Emanuele Vai,
con Concerto del Coro multietnico Elikya (“Speranza”)