regia di Rafal Wieczynski;
con A. Biedrzycki, M. Frackowiak, J. Szczepkowska, R. Pazura.

47704

Film semidocumentaristico ma dal risultato quasi epico sulla vita e la morte di padre Jerzy Popieluszko, sacerdote nemmeno quarantenne che divenne la guida spirituale del sindacato libero Solidarnosc, una spina nel fianco del regime comunista.
Giovanni Paolo II lo definì un “autentico profeta dell’Europa, quella che afferma la vita attraverso la morte”

 

Luigi Geninazzi

3926

 

Inviato speciale di Avvenire

Luogo: Cinema Palestrina

 

Condividi


Lunedì 1 giungo 2020 h. 21.00

“L’involontaria rivolta dell’uomo consapevole della propria fragilità”
nei 50 anni dalla morte (1 giugno 1970)

Clicca qui per vedere il video

uno straordinario dialogo con alcuni poeti e critici letterari

Nicola Bultrini
, poeta e scrittore, Roma
Giuseppe Conte, poeta e scrittore, Sanremo
Roberto Galaverni, de “La Lettura” del Corriere della Sera, Berlino
Francesco Napoli, Mondadori, Milano
con letture dell’attrice Laura Piazza
e spezzoni del docufilm Rai di Gabrella Sica “Vita di un uomo”