Dialogo sulle elezioni presidenziali negli Stati Uniti d’America

 

 

giovedì 29 ottobre ore 21,00
Canale YouTube del CMC e dal sito CMC

con
Marco Bardazzi
giornalista, già corrispondente ANSA per gli Stati Uniti
Paola Peduzzi
Vicedirettore de Il Foglio
Gianni Riotta
editorialista de La Stampa

Tra pochi giorni conosceremo l’esito delle elezioni americane il cui Election day è il 3 novembre.
Ma vogliamo capire la campagna elettorale e il tempo che ci ha avvicinato a questo appuntamento di rilevo internazionale per la correlazione della democrazia americana con la vita dei Paesi del pianeta.
La società che giunge a questo momento ci ha presentato una divisione al suo interno e molte lacerazioni su diverse situazioni del Paese e del suo ruolo nel mondo, incarnato sì dai due candidati, ma esplicitato da tempo dalle crisi dei rispettivi partiti di riferimento.

Con i nostri ospiti, come è intenzione della rassegna “CLOSTER Più vicino alle cose che contano“, ci interessa capire la portata della diverse visioni in gioco, lo stato della società americana, così complessa e diversa dalla nostra, rispetto alla politica nella sua dimensione di cosa pubblica.
Si assiste infatti anche in America ad uno scollamento tra società e istituzioni. Cercheremo di capire come sta la democrazia e cosa sono queste elezioni, in relazione alle aspettative della società. Come i due candidati e gli schieramenti relativi, ma anche il sistema di poteri e istituzioni, perseguono la ricerca di un bene comune.
Che cosa si gioca ancora di queste problematiche nelle elezioni americane? Il modello rimane la democrazia di tipo occidentale o l’autocrazia Cinese?

Negli USA si incontrano e scontrano le frontiere più avanzate di problemi quali le sfide del lavoro, della convivenza, della povertà, delle multinazionali che governano il mondo, della sfida tecnologica e il suo impatto sulla democrazia e dinamica dell’informazione.
Parleremo perciò dell’andamento della campagna elettorale, provando a immaginare le due possibili Americhe che usciranno dal voto del 3 novembre: quella di un Trump 2 o quella di Biden. E il loro rapporto con noi, con l’Europa, per capire meglio perché queste elezioni ci riguardano e interessano.

CONDIVIDI

con
Stefano Zamagni, Presidente Pontificia Accademia per le Scienze Sociali
Fra Paolo Martinelli, Vescovo ausiliare di Milano

Discussant
Marco Dotti, giornalista di VITA
Enzo Manes, press officer CMC, direttore Nuova Atlantide

Guarda qui il video